Speciale IO POSSO

IO POSSO è… vincere ogni giorno.

Un cartellone e una scritta a caratteri cubitali: IO POSSO,  quasi uno slogan pubblicitario, che Gaetano Fuso, salentino di 38 anni e affetto da SLA dal febbraio 2014, ha voluto davanti al suo letto. Ma non sempre basta una scritta. A volte sono gli ausili, l’ambiente favorevole, l’assistenza, l’affetto della famiglia e delle persone care, a dare la spinta giusta a risollevarsi e continuare a lottare. Ogni giorno.

 

 


Questo è lo spirito che guida il progetto IO POSSO: una comunità che supporta e rende possibile la realizzazione di imprese che possono sembrare di difficile attuazione per chi vive questa malattia.

IO POSSO si propone di migliorare la qualità delle giornate di quelle persone che, pur affette da SLA o altre malattie invalidanti, non sono autosufficienti, ma vogliono, come tutti, soddisfare i propri bisogni, realizzare le proprie aspirazioni, esaudire i propri desideri.

alto

In questa gara di solidarietà non poteva mancare Il Dado Gira con la sua animazione e… la sua radio RadioNoteBasse!

Con i parcheggi senza macchine. I giochi dei bambini. La voce di Francesco, uno dei volontari di “Tutti pazzi per Gaetano”, speaker ufficiale della serata, che racconta la magia della prima iniziativa pubblica di IO POSSO e le ragazze dietro ai banchetti, infaticabili e sorridenti fino a tarda sera.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *